Dritto catena cinetica

Dritto catena cinetica

In questo video vediamo come, durante l’esecuzione del colpo, è importante attivare la catena cinetica a partire dal basso.

La spinta deve essere attivata a partire dai piedi, per poi passare alle ginocchia, ed infine, alla torsione del busto-spalle; mentre con un breve ritardo partirà l’azione del braccio-racchetta che, a quel punto, avrà maggiore inerzia  proprio a causa di questo ritardo, calcolato in millesimi di secondo.

La catena cinetica viene quindi definita e completata con l’azione della spalla, del braccio del polso.

No Comments

Post A Comment